Gentili Colleghe e Cari Colleghi,

in questi giorni tutti voi state ricevendo una mail da parte dell’INPS che vi annuncia l’emissione di note di rettifica (accensione dei semafori rossi/gialli nel cassetto previdenziale) e il contestuale invio dell’Invito a regolarizzare alle caselle PEC dei Vostri clienti. L’assurdo di questa operazione è determinato dai tempi ristretti di riscontro e di regolarizzazione, 15 giorni per il riscontro ed il pagamento o per l’avvio del complesso iter di richiesta di dilazione dei debiti. Stiamo ricevendo numerose segnalazioni riguardanti la difficoltà di portare a termine il nostro lavoro nei tempi del rilascio del DURC che, a prescindere dall’intervenuta regolarizzazione, se avviene dopo o 15 giorni porta all’emissione dello stesso “negativo”. Tutto ciò comporta la conferma delle note di rettifica che in realtà non sono dovute ad omissioni contributive ma al solo recupero dell’Esonero Contributivo ex legge 190/2014 a causa della tardiva regolarizzazione oltre i termini imposti. Se riscontrate queste o altre situazioni anomale che hanno causato il recupero delle agevolazioni nonostante la regolarità aziendale, potete segnalare il caso all’U.P. ANCL di Lecce che, attraverso l’ufficio legale nazionale, sta fornendo assistenza e supporto ai Consulenti del Lavoro anche per il nostro tramite ponendo all’attenzione della Commissione Rapporti con Enti ed Istituti il vostro caso.

Per quanto sopra, Vi invio il comunicato stampa del Consiglio Nazionale riguardante lo sportello disservizi INPS, presente sulla scrivania digitale del sito del Consiglio Nazionale www.consulentidellavoro.it  per raccogliere disfunzioni, ritardi e difficoltà operative causate dall'Istituto, oltre alla comunicazione riguardante l’esito del Tavolo Tecnico tra CNO e Direzione Centrale INPS, avvenuto il 19 aprile u.s., per Vostra opportuna conoscenza e competenza.

Inoltre, Vi comunico che si aperto il 21 Marzo u.s. il bando per la concessione di voucher messi a disposizione dalla Camera di Commercio di Lecce per l’anno 2018 alle imprese che ospitano studenti nell’ambito di percorsi di Alternanza Scuola Lavoro di cui alla Legge 107/2015. Il contributo sarà erogato a fondo perduto in misura pari a euro 650,00 per ciascuno studente ospitato e ad euro 850,00 per studente con disabilità. Ogni impresa ha diritto, per il 2018, fino ad un massimo di 2 voucher. Le richieste di voucher devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, accedendo al portale https://webtelemaco.infocamere.it – Servizi e-gov- Sportello Pratiche –Contributi alle imprese e provvedendo alla sottoscrizione digitale ed all’invio on line. Le domande possono essere inviate sino al 16.11.2018. I percorsi ammessi sono quelli realizzati dal 12.12.2017 al 15.11.2018 e dovranno avere una durata minima di 60 ore per ciascuno studente ospitato. Requisito necessario per al concessione del voucher è l’iscrizione al Registro Nazionale per l’Alternanza Scuola Lavoro tenuto dalla Camera di Commercio al fine di agevolare l’incontro tra le esigenze del mondo del lavoro e la formazione scolastica. L'iscrizione avviene esclusivamente on-line all’indirizzo: https://scuolalavoro.registroimprese.it/rasl/home ,compilando le informazioni richieste nella sezione “PROFILO”. Sul portale è disponibile la Guida per enti e professionisti che potrà essere utile nella compilazione delle varie maschere. Per ulteriori informazioni è possibile prendere contatto con il Servizio Promozione scrivendo una mail all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure telefonando ai numeri 0832/684231- 232- 332- 245

Vi allego, inoltre, gli ultimi articoli ed approfondimenti della Fondazione Studi del Consiglio Nazionale, per Vostra opportuna conoscenza e competenza.

Il Presidente - Dott. Antonio Lezzi

Webmaster EiX.it